giovedì 2 giugno 2016

Furti d'auto, una piaga che non si placa

La situazione per tipologia e numero di auto rubate è eterogenea, con differenze significative da regione a regione, ma le utilitarie continuano ad essere le preferite dai ladri. Anche l'aumento della professionalità e delle tecniche adottate dai ladri d'auto rappresentano una certezza.

Nel 2015 in diminuzione le auto rubate: 114.121 a fronte delle 120.495 sottratte nel 2014. Nella classifica dei numeri per regione nel 2015 lo scettro è detenuto dalla Campania,  con 23.682 furti di auto e una percentuale di recuperi del 36%.  Secondo posto per il Lazio con 18.709  sottrazioni  ed una percentuale di restituzioni ancora più bassa che si attesta al 30%. Terzo posto per la Puglia (17.046 furti ed una percentuale di rinvenimenti del 45%), quarto per la Lombardia (15.093 con il 48% dei rinvenimenti), quinto la Sicilia (14.535 ed il  42% di rinvenimenti). All'altro capo della classifica troviamo la Valle d'Aosta con 40 autoveicoli rubati, di cui 15 recuperati per una percentuale del 38%;  segue il Trentino Alto Adige con 223 furti e 161 rinvenimenti pari al 72%  ed il Molise con 340 auto rubate e 92 rinvenute (27%).

La “geografia” dei furti non cambia sostanzialmente se focalizziamo l’attenzione sui centri abitati: Napoli, infatti, risulta la prima città italiana per numero di furti di autoveicoli, 17.290 (circa 47 al giorno), con  6.607 auto recuperate (38%); al secondo posto figura Roma,  con  17.194  furti d’auto e 4.926 recuperi (28%); terza Milano con 9.115 furti e 3.940 auto restituite (43%).

La provincia più virtuosa, invece, è Belluno, con 19 auto rubate e rinvenimenti pari al 68% .

In tutta Italia le preferenze dei ladri si indirizzano verso le utilitarie del gruppo FCA, con in testa  la Fiat Panda: lo scorso anno sono state 11.632  quelle oggetto di furto, con una percentuale di rinvenimenti del 56%.

Per quanto riguarda i mezzi pesanti – 2.275 il totale di quelli rubati nel 2015 ( 2.071 nel 2014) – la Regione con più furti è la Sicilia (358 furti), seguita dalla Lombardia (309) e dalla Campania (279).