venerdì 1 giugno 2018

Caccia ai ricambi, ecco dove conviene comprarli

Germania e Spagna in pole position nella gara della convenienza per i prezzi dei ricambi originali che intervengono con maggior frequenza nei sinistri (paraurti, fari, parabrezza, portiere, ecc.). Questo in sintesi il risultato dell’ultima analisi DAT-Italia.
Secondo lo studio i vantaggi per chi deve acquistare ricambi originali al prezzo di listino viaggiano intorno al 3% per quasi tutti i componenti della Panda in Spagna e tra il 5 e l’8% per la Volkswagen Golf, tra il 7 e 9% per la Opel Corsa fino al 28% per i parabrezza della Ford Fiesta, sempre in Spagna rispetto ai prezzi in Italia.

La Germania offre prezzi molto convenienti per le auto tedesche che viaggiano da una media del 10% sulla VW Golf ed Opel Corsa, al 9 % per l’Audi A3 rispetto ai prezzi in Italia.

Anche l’Austria segue la Germania, ma con vantaggi più miti, mentre in Francia persino i ricambi della Renault Clio constano circa l’8% in più che in Italia.

Una vera anomalia. “Dovrebbe essere il mercato a fare i prezzi – spiega infatti l’ing. Antonio Coppola direttore generale di DAT-Italia - ma a volte non è chiara la logica con cui i costruttori diffondono i propri listini dei ricambi. La politica dei prezzi dei ricambi ha una grande influenza sulla fidelizzazione del cliente per via dei costi di riparazione che inevitabilmente l’utente andrà ad affrontare e sui costi dei sinistri che le assicurazioni devono pagare. Si pensi – conclude Coppola-  che dei circa 4 miliardi di euro di risarcimenti che le assicurazioni pagano per danni alle cose, almeno il 50% (2 miliardi di euro)  riguarda i ricambi”.

E non è un caso che queste riflessioni stanno già destando molto interesse per alcune imprese che comprano ricambi originali su scala globale. E dove, ovviamente, conviene di più.